Il “principino” Kuipers conquista l’Open d’Italia, grande spettacolo a Udine!

openita
Un’indimenticabile tre giorni di FootGolf si è svolta nel passato weekend al Golf Club Udine di Fagagna, possiamo dire con certezza di aver visto all’opera il meglio del FootGolf europeo, e in modo ancora più deciso possiamo affermare che in Italia possiamo contare su giocatori che hanno poco da invidiare a talenti europei come Kuipers,Wetzel e Jacot o gli assenti Karl May e Paul Oliver
Questo 4° Italian FootGolf Open (8° tappa dell’European Trophy Tour)  ha fatto da apripista ad un nuovo modo di giocare e seguire il FootGolf soprattutto in Italia, il green di Fagagna era impeccabile, con i footgolfers che hanno apprezzato a pieno il lavoro dei greenkeeper, livescoring e streaming hanno offerto un servizio importante a tutti quelli che,nel mondo,  non hanno avuto modo di essere presenti a Udine.
Questo capitolo iniziale fa da preludio al resto della storia, che Jim Kuipers, talento olandese, ha messo nero su bianco, con la terza vittoria in questa competizione europea dopo il Turkish Open e la Capital Cup.
L’olandese ha messo le mani sulla prima posizione già nel Day 1,  andando a registrare un score di -10, ma i giochi sono rimasti apertissimi grazie alle superprestazioni del connazionale Wilkes (unico -9 del Day 1), degli svizzeri Jacot(-8) e Mancino (-6) e poi ancora gli italiani Volpato,Trentin, Caverzan (-8), Giudici (-7) e Boasso(-6).
Nel Day 1 non sono stati solo i risultati under-par a lasciare il segno, ma anche ben 5 hole in one realizzate dagli slovacchi Gubani e Pomichal,dall’argentino Perrone ed infine dagli emiliani Pozzati e Righi.
Sono stati questi i risultati principali della prima giornata di questo Italian Open, che si è conclusa in serata con i sorteggi per i gruppi del Day 2.
La seconda giornata di gara è quella che abbiamo avuto l’opportunità di seguire direttamente sul campo, sin dai primissimi flight delle 8:30, e quindi abbiamo visto scorrere tantissimi appassionati footgolfers, da Cesare De Agostini di Udine FG a Giancarlo Cecchini di Roma FG, da Edu Granell da Valencia  all’ungherese Attila Karakas entrambi con le rispettive famiglie al seguito.
A metà mattinata termina la gara di Marco Panero, il piemontese riesce a concludere il proprio percorso con -9, risultato che gli consegna la palma di miglior score del Day 2, un peccato non vederlo tra i protagonisti dei gruppi conclusivi,ma il +2 del Day 1 pesa come un macigno e lo taglia fuori dalla zona premi.
Verso l’ora di pranzo scendono in campo i gruppi femminili, dove salta all’occhio l’assenza per infortunio di Francesca Zanchetta, ma FG Treviso si conferma squadra dalle molteplici risorse e dalla propria cantera lancia Gaia Chies che si prende gli onori della cronaca giocando, nonostante la sua giovanissima età, ad un livello altissimo.
Meritano un capitolo anche i footgolfers della categoria Juniores, vinta da Alberto Muzzin, loro sono il futuro di questo sport che con le movenze e la concentrazione che hanno messo in mostra in questi due giorni sono stati di ottimo auspicio per gli anni a venire.
Nel pomeriggio scende sul green “l’artiglieria pesante”, con Roberto Morosini che piazza con 66 colpi il miglior risultato di giornata tra gli Over 45, il giocatore di FG Brianza si deve però inchinare all’olandese Wilkes che nella due giorni riesce a totalizzare un punteggio inferiore di un solo colpo superandolo nella classifica generale Over 45.
Con lo scorrere delle ore, passano davanti ai nostri occhi tanti fortissimi giocatori che sono rimasti tagliati fuori dai posti premiati,parliamo dei trevigiani Mazzer,Pavan e Camerin, dell’olandese Van Bracht,il romano Lijoi e il vicentino Lappo;menzione particolare la merita sicuramente Paul Killick, l’inglese incarna alla perfezione lo spirito del FootGolf e i suoi sorrisi dopo due sbordate consecutive alla buca 18 sono uno spot che dovrebbe essere mandato in heavy rotation in tv!
Verso le 17 iniziano a completare il percorso i footgolfers che si giocano la top ten, graduatoria che ha ingolosito i partecipanti dati i ricchi premi messi in palio.
Completano la loro gara quindi Piovesan,il francese Richer,Giudici e Caverzan, tutti chiudono con un -13 totale sulle due giornate e si dovà ricorrere allo spareggio (vinto dal brianzolo Giudici, un gigante buono, che sfodera tutta la sua dolcezza andando ad abbracciare la sua piccola figlia presente tra il pubblico) per determinare le posizioni finali in classifica generale.Stesso discorso vale per Tengeri,Mancino e Wilkes dato il -12 complessivo.
Ed eccoci quindi al gruppo finale con Lionel Jacot,Jim Kuipers,Gianluca Volpato e Marco Trentin, quest’ultimo perde punti determinanti alla buca 17 dove la sfortuna si accanisce in modo particolare, il suo pallone infatti termina la corsa perfettamente in equilibrio su di un cespuglio, una situazione che porta il trevigiano a perdere un paio di colpi che lo lasciano fuori dalla corsa al podio.
Gianluca Volpato conquista quindi la terza posizione raccogliendo quanto di buon seminato negli ultimi mesi, un podio meritato raggiunto giocando sempre con umiltà e abnegazione; secondo posto per Lionel Jacot grazie al -8, stesso punteggio del Day 1 : premiata la costanza dello svizzero che torna a farsi notare in grande stile sul palcoscenico europeo.
Prima posizione per il principino Jim Kuipers, grazie al -10 del Day e il -8 del Day 2, terza vittoria nell’European Trophy Tour, per un giocatore che seppur giovane, riesce ad applicare al suo stile di gioco un mix di esperienza e sfrontatezza, che uniti al saper calciare con precisione con entrambi i piedi lo portano ad essere uno dei migliori giocatori non solo a livello europeo ma anche mondiale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...