Intervista a Marco Esposito, Campione d’Italia 2017!

Marco Esposito è il nuovo Campione Italiano di FootGolf.
Dopo la tappa di chiusura del Campionato Italiano, abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con Marco, che oltre ad essere un top player è conosciuto da molti per la sua simpatia e disponibilità.
Si è parlato a 360° gradi di FootGolf, di emozioni , di ambizioni sia individuali sia di squadra e in ambito della Nazionale, dove da buon Capitano ha spronato i giocatori italiani in vista del Mondiale 2018.

logorotondoCiao Marco, grazie per aver trovato il tempo per rispondere ad alcune domande per FootGolfInItalia.com:
 Il tuo campionato è stato costellato da ottimi piazzamenti e vittorie, ma quale è stato il momento decisivo in cui hai capito di potercela fare?

Marco Esposito Il momento più importante dell’anno è stato il weekend di Perugia. Venivo dalla vittoria nella settimana precedente,sempre a Perugia, nel Campionato Interregionale Centro-Sud. Tutti gli occhi erano puntati su di me. Il sabato la gara a coppie con Piscopo, vinta. La domenica gara individuale, e dopo la vittoria del giorno prima, dovevo confermarmi. Arrivo alla 9 ed ero solo in par, non bastava ma sapevo che si poteva recuperare e così è stato:  -7 nelle seconde 9 e parimerito con De Pascale, Tavarozzi e Pavan.

espositoperugia.jpg

logorotondo Hai vinto diverse tappe in ambito interregionale e nazionale, ed anche a livello intercontinentale (Mondiali e Uk Open su tutti) sei riuscito a dimostrare il tuo valore. Quanta differenza noti tra giocare in Italia e fuori considerando campi, organizzazione e giocatori?

Marco Esposito Ho avuto la fortuna di partecipare a tante gare internazionali e su una cosa sono sicuro, l’organizzazione che abbiamo in italia l’ho vista raramente all’estero. Per quanto riguarda i campi in Italia possiamo migliorare, ci sono dei percorsi che sono di livello altissimo tipo Asolo, il mio preferito, e Fagagna. Altri tracciati sono di buon livello e devo dire che il lavoro che è stato fatto da Lazio FootGolf e da Roma FootGolf a Terre dei Consoli ad esempio, ha reso il campo di un ottimo livello, aspettando le nuove buche sul percorso “Champions”.
Spesso capita che la disponibilità dei campi sia in periodi non ottimali , e nonostante i campi siano di ottimo livello, li troviamo non al 100%, ma su questo tutti stanno lavorando per trovare le date giuste per le gare. Per quanto riguarda i giocatori ho un mio pensiero spesso condiviso dai “colleghi” esteri, l’italia ha un roster di giocatori forti ,impressionante, forse il più alto al mondo. All’Europeo giocato in Francia la squadra più temuta eravamo noi. Il nostro grande “problema”  è la consapevolezza, non ne abbiamo, pensiamo di essere inferiori ma non lo siamo. Più passa il tempo e più capiamo che possiamo competere con tutti, ed il 2018 è un anno fondamentale.

logorotondo “Più si gioca,più si migliora”……in cosa Marco Esposito è migliorato quel tanto che gli ha permesso di vincere il Campionato Italiano? 

Marco Esposito Penso che vincere aiuta a vincere…
La vittoria dello Uk Open nel 2016 mi ha fatto capire che potevo stare a quel livello e questa consapevolezza dei miei mezzi mi ha permesso di giocare ad un livello altissimo. Un piccolo aneddoto, a Caorle il 23 Aprile prima dell’inizio della seconda tappa nazionale ho incrociato Camerin, abbiamo scambiato due chiacchiere e mi ha detto “Per me quest’anno vinci tu!” e non era una gufata o una cosa tanto per dire, ma ha motivato il suo pensiero dicendomi che dopo lo Uk Open ero cambiato e potevo ambire al titolo.
espositouk.jpglogorotondo Sempre parlando di caratteristiche……hai vinto il Campionato a Coppie insieme a Piscopo, quale pensi sia una qualità in suo possesso che ti migliorerebbe ulteriormente come giocatore?

Marco Esposito Piscopo è un fenomeno, uno che può vincere qualunque gara in qualunque campo. La sua qualità maggiore, che però è anche un suo difetto delle volte, è la sua “strafottenza”, lui deve giocare senza pensare a niente, canticchiando, ridendo e scherzando , praticamente quello che fanno tutti in prova campo lui lo fà in gara con risultati impressionanti. Se poi ci abbini delle doti tecniche elevatissime, hai scoperto il mix perfetto. Ma sono convinto che la mia “freddezza” in campo vada bene con la sua “strafottenza”, ci compensiamo, ed a coppie siamo veramente forti.
piscopoesposito

logorotondo Ogni anno nel Campionato italiano esplodono nuovi giocatori che riescono ad ambire al titolo, la scorsa stagione Piscopo, in questa Sartor, chi può essere l’outsider nel prossimo Campionato?

Marco Esposito Il livello anno dopo anno sale sempre di più. In Italia abbiamo 50 giocatori che possono vincere una tappa nazionale. Quest’anno ho scoperto dei “nuovi” giocatori fortissimi. Zerbini, Rossi e Puliga su tutti. Ma se devo puntare il dito su due che possono vincere il campionato italiano, ma che non si possono chiamare outsider, dico Silvestrin e Giuffrè. Mentre spero che l’anno prossimo torni a dimostrare quello che vale un giocatore che ha iniziato lo stesso giorno mio e da quel momento abbiamo partecipato insieme a più di 100 gare, compreso il mondiale, e penso che possa tornare tra i top dove merita di stare… Costantino Salvatore

 

logorotondo La vittoria nel Team Challenge lo scorso anno,in questa stagione invece la tua vittoria nell’individuale e la vittoria a coppie con Piscopo,Lazio FootGolf ha colmato il gap con la corazzata FootGolf Treviso?

Marco Esposito Assolutamente no… e non lo dico per sminuire la Lazio, anzi, ma Footgolf Treviso al momento è 5 gradini sopra alle altre. Hanno almeno 15 giocatori che possono portare punti e vincere gare. Ogni anno portano sempre tantissimi giocatori nella parte alta della classifica, ma questo non vuol dire che non possiamo vincere anche noi, abbiamo una squadra fortissima fatta da dei top player assoluti e tantissimi giocatori forti con la voglia di portare in alto i colori della Lazio FootGolf, onorando la maglietta ad ogni gara. Per quanto riguarda la società, Treviso ha messo le basi, ha mostrato a tutti come si gestisce una squadra a 360° ma penso che noi in questo ci siamo avvicinati tantissimo, e non è un caso che due squadre così ben organizzate siano sempre là su.
sslazio

logorotondo L’annata va concludendosi, cosa ti rimane di questo Campionato e quali sono le sensazioni per il prossimo?

Marco Esposito I momenti da ricordare sono tantissimi. Come dicevo prima, il weekend di Perugia è stato unico, ma nulla rimarrà nei miei ricordi come l’ultimo weekend. Un mix di emozioni uniche. L’abbraccio con Piscopo dopo la vittoria a coppie, la foto prima della 18 con Camerin, Piovesan e Sartor, gli abbracci ed i complimenti a fine gara da parte di tutti, il tunnel al momento della premiazione, ma la cosa che mi ha fatto più piacere è ricevere centinaia e centinaia di messaggi da tutto il mondo facendomi complimenti per la vittoria e dicendomi che me lo meritavo non solo per le mie doti in campo. Vincere è difficile, confermarsi lo è ancora di più… nel 2018 dovrò dimostrare che posso confermarmi e strappare un pass per il mondiale. Se non dovessi confermarmi spero che lo vinca Camerin, se lo merita, è per me il giocatore più forte in Italia e non solo. I tre secondi posti negli ultimi tra anni lo dimostrano. Ringrazio chi mi ha supportato quest’anno e tutte le persone che mi sono state vicine.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...